Attrazione sessuale: quando il corpo ci dà l’ok

Il primo appuntamento porta con sé tanta curiosità ma anche tanti dubbi e paure. Spesso, però, i consigli che troviamo in rete e sulle riviste potrebbero non essere sufficienti. Alcuni affermano che l’attrazione è questione di chimica. Per altri, è questione di feeling, proprio come dice una nota canzone.

Qual è la verità? Ce lo dicono i segnali del nostro corpo, che a quel punto si rivela il nostro migliore alleato. Facciamo comunque attenzione al contesto in cui siamo. Ecco alcuni indizi:

Piedi, gambe e braccia: se le punte dei piedi sono rivolte verso di voi, il messaggio è di interesse nei vostri confronti. Avete buone possibilità. Le gambe, invece, possono rivelare una chiusura oppure un’apertura, a seconda che siano sciolte o accavallate.

Infine le braccia. Di solito, quando l’interlocutore ce l’ha incrociate, invia un segnale di ostilità. Se addirittura, chi è seduto di fronte a voi, ha anche le gambe incrociate, dovrete avere un po’ di pazienza perché vi dia fiducia

Il movimento della testa. In questo campo, la testa ha un ruolo importante, soprattutto quando è inclinata. La persona che ci ascolta sta esponendo una zona molto delicata: il collo. Ciò rivela che oltre ad ascoltarci con molta attenzione e ammirazione, si fida di noi.

Occhi e labbra. Sono gli elementi che esaminiamo maggiormente, e quelli che ci raccontano più cose della persona che abbiamo davanti. Quando la situazione è piacevole la pupilla, si dilata; mentreuna bocca aperta o socchiusa rivela che si è disposti a ricevere, ad ascoltare. Se pensate che il tormentarsi le labbra sia un segnale negativo, potreste sbagliarvi. Il motivo di disagio potrebbe essere proprio la voglia di baciarvi.